Il calcio vicino a Thomas

thomasThomas ha nove anni ed è malato di linfoma. Si cura all'unità operativa day hospital di Ematologia pediatrica del San Gerardo di Monza, dove ogni giorno sostano una molti piccoli pazienti.

Thomas è il portiere, nella squadretta del suo paese nonostante la malattia dalla quale ha altissime probabilità di guarire. Specie se il paziente risponde bene alle cure. Thomas lo sta facendo alla grande. Appena può, già cerca qualcuno che tiri il pallone per provare a pararlo. Si butta, si tuffa. «Eh eh, mio figlio è matterello» sorride il papà, tifosissimo, tanto da seguire le trasferte, del Como. Società classe 1907, colori delicati (azzurro, bianco), un passato nella massima serie e un presente in Lega Pro senza perdere fan.

Più d'un giocatore del Como si è interessato a Thomas, è andato a trovarlo; allo stadio, in riva al lago, sono stati esposti striscioni d'incitamento riproposti negli stadi di mezz'Italia; come raccontato dalla Provincia di Como , l'Inter ha invitato Thomas alla ripresa degli allenamenti e il Milan lo attende nel ritiro prestagionale. A cominciare dal capitano nerazzurro Zanetti, ci sono calciatori che vorrebbero diventare amici del portierino.