Campione di stupidità

bertoloIl centrocampista argentino del Palermo Nicolas Bertolo è stato denunciato dalla polizia per guida in stato d'ebbrezza, minaccia e oltraggio a pubblico ufficiale. Al calciatore è stata anche ritirata la patente. Bertolo era a bordo di una Bmw, notata dalla polizia mentre zigzagava nel centralissimo corso Vittorio Emanuele. Accortosi della presenza degli agenti, il conducente dell'auto ha accelerato l'andatura, dirigendosi contromano verso la zona della Cala. Ha avuto inizio un inseguimento che si è concluso in via Francesco Crispi, l'arteria che costeggia il porto di Palermo, all'altezza della via Principe di Belmonte. Sottoposto al test-alcoolemico, Bertolo sarebbe risultato positivo: 1,90 al primo controllo e 1,70 al secondo. Il giocatore, a quel punto, sarebbe andato in escandescenze, togliendosi la maglietta e tentando di aggredire un poliziotto. L'auto è stata sequestrata.

Sul sito del Palermo si poteva leggere: “Dopo aver appreso negli ultimi minuti quanto sarebbe accaduto nel corso di questa mattina al calciatore Nicolas Bertolo e una volta verificato quanto occorso al proprio tesserato, ascoltata la sua versione e quella degli organi competenti, deciderà eventuali provvedimenti”.

Cosa possiamo aggiungere? È ora di finirla con questi comportamenti da persone ignoranti. Ne abbiamo già tanti in Italia di questi fenomeni, c’è bisogno di andare a prenderli in Argentina? Per quanto riguarda la società Palermo, aggiungiamo che fin da subito poteva prendere dei provvedimenti disciplinari di una certa rilevanza. L’accaduto è già di per se chiaro e ci sono già i presupposti per agire immediatamente. Questo darebbe l’esempio, non solo ai giovani.