Limone velenoso

Inter-Milan del 6 ottobre 1957 , ha forse ispirato Maspero. Allora ci fu un singolare episodio di disturbo  al momento del rigore, anche per questo Benito Lorenzo fu ribattezzato “Veleno” per la sua furbata e cosi’ ricorda: “Noi neroazzurri eravamo passati in vantaggio per merito mio, mi ero procurato un rigore e trasformato da De Vincenzi. Il popolo rossonero rumoreggiava e Lo Bello ne concesse un’altro in favore del Milan, e a protestare furono i tifosi neroazzurri, io mi avvicinai alla panchina, perchè avevo sete e mi diedero mezzo limone”.

“Tornato in area di rigore, dove continuavano le discussioni , mi accorsi che nessuno badava a me, e così piazzai il resto del limone sotto il pallone già posizionato sul dischetto. Placate le proteste fu Cucchiaroni a incaricarsi del tiro.

Prima che prendesse la rincorsa io urlai al mio portiere : “Oh attento , che questo lo calcia nel solito modo”. Cucchiaroni sparo a lato di sei-sette metri, io andai ad abbracciare il portiere e diedi un calcio al limone e Matteucci mi disse , sei proprio un gran figlio di....