Olympiacos e Unicef per i bimbi

olympiacosL'Olympiacos sarà al fianco dell'Unicef per la campagna di vaccinazione dei bambini nei Paesi in via di sviluppo. La partnership tra la squadra di calcio greca è pensata per aiutare la raccolta fondi dell'Unicef e diffondere la conoscenza nel mondo della ''Campagna 100%'', lanciata dall'Unicef per vaccinare tutti i bambini del mondo che attualmente non sono inclusi nei programmi.

Un milione e mezzo di bambini l'anno muore infatti per malattie che possono essere prevenute attraverso la vaccinazione. Circa il 20% di tutti i bimbi del mondo non ricevono le vaccinazioni basilari a causa della mancanza di infrastrutture, la povertà o i conflitti nei loro Paesi natali.

La campagna dell'Unicef punta a raggiungere tutti questi bambini. Il club del Pireo metterà quindi il logo dell'Unicef sulla maglietta e si è posto l'obiettivo di raccogliere due milioni di euro nei prossimi due anni, una cifra che salverebbe la vita di 50.000 bimbi.

''Son dalla fondazione del club nel 1925 - ha detto Vangelis Marinakis, presidente dell'Olympiacos - la nostra squadra di calcio ha rappresentato un'insieme di valori che mirano a farci sentire tutti membi della stessa famiglia. Su questi valori vogliamo basare la nostra collaborazione con l'Unicef. Siamo sempre stati vicini a chi ha bisogno e con questa campagna possiamo lavorare per l'obiettivo più importante, quello di portare la salute a tutti i bambini del mondo''.

''L'Unicef - ha aggiunto Leila Pakkala, direttore dell'agenzia dell'Onu per la raccolta fondi nel settore privato e le partnerships - è orgogliosa di essere affiancata dall'Olympiacos per amplificare la voce dei bambini e far sapere a milioni di sportivi che possono contribuire a salvare la vita di bimbi molto fragili''.