Violenti di tutto il mondo senza ritegno

zahavi aggredito400Il fattaccio è successo a Tel Aviv, in Israele, durante il derby tra Maccabi e Hapoel, poi sospeso dal direttore di gara, è stato aggredito l'ex fantasista del Palermo, Eran Zahavi.


Il calciatore è stato raggiunto da un tifoso al 34′ del primo tempo, sul punteggio di 1-1, e nel tentativo di difendersi è stato espulso dal direttore di gara causando la reazione dei tifosi del Maccabi, squadra alla quale appartiene Zahavi.

Il calciatore, che aveva iniziato la sua carriera nelle fila dell'Hapoel, dopo la parentesi italiana, ha deciso di rientrare in patria ma nella sponda opposta e sembrerebbe proprio questo il motivo dell'aggressione. Dopo l'invasione di campo il direttore di gara ha decretato la fine della partita.

Successivamente sono arrivati gli arresti, 10, da parte della Polizia e le dichiarazioni a caldo del general manager dell'Hapoel, Eyal Berkovic: "Un giorno nero per il calcio israeliano ma è da tempo che si respira questo clima: il calcio sta diventando una specie di guerra".