Pellegrini sempre contro il doping

pellegrini"Sono stata e saro' sempre contro il doping. Non mi piace il buonismo". Senza peli sulla lingua, Federica Pellegrini torna sulla polemica nata dopo la vicenda Schwazer-Kostner. 

Ai microfoni di radio "M2O" ribadisce: ''Non mi interessano le critiche, qua ci si fa un sedere cosi' sono per la tolleranza zero. Perdonare e' un'altra cosa e riguarda altri ambiti. Questo e' sport, il perdono lo tengo fuori da tutto", sottolinea la fuoriclasse del nuoto azzurro.

"Se ne ho parlato con Filippo? Certo. Credo che anche lui avrebbe mollato me se mi fossi dopata", sottolinea la Pellegrini alla quale viene chiesto se abbia mai ricevuto proposte da allenatori e preparatori di utilizzare sostanze illecite: "No, perchè il mio punto di vista su queste cose è molto chiaro.

Ma nel nuoto di doping - spiega - ce n'è tantissimo. Vedo atlete con un fisico completamente modificato da un anno all'altro. Arrivano cicciottelle e l'anno seguente sono piene di muscoli, tipo culturiste. C'è da chiedersi come mai".