Facchetti Jr, dedicato a mio padre

facchetti se no che gente saremmo250Sabato ho avuto il piacere di partecipare alla presentazione del libro "Se no che gente saremmo", una biografia di Giacinto Facchetti scritta con amore dal figlio Gianfelice.

Il piacere è stato doppio, perché l'evento ha avuto luogo a Gemona, città simbolo del Friuli terremotato e fieramente ricostruito: mai daur, mai indietro, è il motto del Battaglione Alpini Gemona.

E, senza mai dimenticare il passato (c'è un "Museo del terremoto"), qui tutti guardano avanti. Nella meravigliosa cornice della sala del consiglio comunale, grazie alla disponibilità del sindaco (interista), Gianfelice ha parlato del libro e poi ha risposto alle domande del pubblico.

Ho parlato anch'io, rivelando aneddoti (riferitimi da mio padre) sul giovane Facchetti all'epoca in cui aveva esordito nell'Inter e sull'insistenza con cui il mago Herrera aveva puntato su di lui, preferendolo a Castelletti della Fiorentina che Angelo Moratti stava per ingaggiare a suon di milioni.

Il libro è un commovente omaggio a quello che è stato il più grande terzino di tutti i tempi ma non solo: un grande atleta, serio, corretto e integerrimo. Di più: un padre affettuoso e presente ma mai padrone, non "capo" ma punto di riferimento di una famiglia bellissima.

Fin dalle prime pagine il libro fa emergere lo spessore umano del grande Giacinto, ed è particolarmente toccante quando narra del periodo in cui, avendo scoperto la sua malattia, non nascondeva la sua fragilità ma senza mai rinunciare a preoccuparsi, fino all'ultimo, dei suoi figli. Chi ha ammirato Facchetti da lontano legga questo bel libro e ne vedrà il lato più personale, anche intimo: gli vorrà anche più bene.

Chi ha fatto meschini e maldestri tentativi di coinvolgerlo (da morto!) in Calciopoli non si disturbi a leggere, perché sotto ogni punto di vista queste pagine sono troppo in alto: per accedervi e per comprenderle servono ben altra rettitudine e ben altra intelligenza.

Luigi Maria Prisco

Gianfelice Facchetti Se no che gente saremmo, Longanesi, pp. 192, € 14,00