Juve premiata da Unesco

Il progetto della Juventus denominato 'Un calcio al razzismo - Gioca con me' sarà presentato dall'Unesco in occasione della Giornata Universale dei Diritti dell'Uomo.

'Un calcio al razzismo' dal 2009 coinvolge i ragazzi più grandi, dai 18 ai 25 anni, mettendo a disposizione due borse di studio per le azioni significative svolte a favore dell'integrazione, mentre 'Gioca con me' si rivolge ai più piccoli, permettendo a coloro che per motivi economici e sociali non potrebbero sostenere il costo dell'iscrizione al programma Juventus Soccer Schools, di seguire un programma triennale di allenamenti.

Entrambe le iniziative fanno parte di un unico progetto teso a combattere ogni forma di discriminazione, educando i giovani ai valori del rispetto dell'altro e dell'integrazione, attraverso l'istruzione e lo sport. E l'Unesco, evidenzia la Juventus, ne ha riconosciuto il valore: una giuria indipendente ha selezionato dieci progetti tra i cinque continenti e tra questi, unico per l'Europa, 'Un calcio al razzismo - Gioca con me'.

Tutti verranno presentati il 2 dicembre a Parigi all'Auditorium dell'Unesco, nel corso della Giornata delle Nazioni Unite dedicata all'anniversario dell'adozione della Dichiarazione Universale dei Diritti dell'Uomo. Sarà il presidente bianconero Andrea Agnelli, accompagnato da 50 ragazzi, a illustrare il progetto.