A Campedelli premio fair-play

luca campedelliLa giuria del Cartellino Viola, iniziata varata dalla Fiorentina per premiare i migliori gesti di fair play nel calcio, ha deciso di conferire il premio per il mese di settembre 2013 al presidente del Chievo Luca Campedelli per la comprensione mostrata nei confronti di una scelta arbitrale che, annullando per un fuorigioco inesistente un gol valido di Paloschi per il momentaneo vantaggio di 2-1, ha penalizzato la sua squadra che poi fu sconfitta dalla Juventus. Nell'occasione Campedelli, a fine gara, si recò nello spogliatoio del guardalinee per rincuorarlo dell'errore commesso.

Il presidente del Chievo, si legge sul sito ufficiale del club viola, ha poi rifiutato di prendere parte alla premiazione del Cartellino Viola per un gesto che lui considera ''doveroso'' e ''normale''. Una considerazione che, fa sapere la giuria, avvalora ancora di più la scelta di premiarlo per il fair play.